San Gregorio Treviso

Fie Schouten, clarinetto basso

Fie Schouten, nata ad Amsterdam dove vive tuttora, si esibisce in varie formazioni in vari festival e palcoscenici in tutto il mondo. Suona tutti i clarinetti, clarinetto basso, corno di bassetto e clarinetto contrabbasso con calda preferenza per il clarinetto basso.
Il concerto presso la Chiesa di San Gregorio, per la cui occasione suonerà un clarinetto basso, è parte del Festival L’arsenale.

Mauricio Kagel SCHATTENKLÄNGE DALL’ALBUM LADDER OF ESCAPE 11
Rozalie HirsARTICLE 7 [7 WAYS TO CLIMB A MOUNTAIN] DALL’ALBUM LADDER OF ESCAPE 11
Robin de Raaff CONTRADICTIE IVA DALL’ALBUM LADDER OF ESCAPE 11
David Dramm LATE NITE RADIO
Ig Henneman RIASSUNTO
Friessen/Halley CATHEDRAL PINES –FOR BASS CLARINET AND ORGAN

Fie Schouten

Diplomata al Conservatorio di Amsterdam in clarinetto e clarinetto basso e dove ha frequentato il Master in clarinetto basso di Harry Sparnaay, Tom Sieuwerts e Herman Braune. Ha partecipato a Masterclass in Austria (Impuls), Germania (Darmstadt) e Francia (Pablo Casals Festival studiando con Ernesto Molinari, Michel Lethiec. Quale specialista nell’eseguire nuova musica, si esibisce in moltissimo solo e in formazioni di musica da camera con il suo trio To be Sung. Molti nuovi brani sono scritti da compositori con stili, background e culture musicali differenti ed eseguiti anche in prima assoluta dal suo gruppo. Libere improvvisazioni appaiono in molti brani.
Fie Schouten ha inaugurato e conduce con Tobias Klein le Basklarinet Festijn Award 2014. CdsIn 2014 il suo cd solista uscirà per Attacca Records. Alcuni album usciti ‘di villaggi e Spaces’ (KAIDA 2005), ‘Amsterdam, de wereld’ (2007) e ‘Spielzeug’ (Karnatic Lab Records , 2009).
Il duo Schouten Kaida ha ricevuto il premio Tera de Marez Oyens Prijs nel 2002 (Olanda). Ha vinto il premio per le migliori improvvisazioni al Concorso Internazionale Gaudeamus (Olanda, 2003), miglior Windensemble al 13 ° Concorso Internazionale di Musica da camera di Illzach (2003).
Nel 2008 esegue il suo primo brano di Stockhausen ed oggi ne è una specialista. Si è poi esibita quale solista nel brano Clownesque Swallows di Michaels Reise soprattutto con l’ensemble tedesco musikFabrik, con La Fura dels Baus, ma anche con l’ensemble olandese ASKO-Schonberg e il francese le Balcon.
Ha eseguito LICHT-BILDER (SONNTAG AUS LICHT) nella produzione di musikFabrik / Oper Köln nel 2011; MICHAELION (Mittwoch aus LICHT) presso il London 2012 Festival con la Birmingham Opera Company; HARMONONIEN (KLANG) OA al MusikTriennale Köln; BASSETSU TRIO (Mittwoch aus LICHT) al Festival d’Automne di Parigi; BASSETSU solo e TIERKREIS. Fie Schouten insegna clarinetto basso presso il Conservatorio Prince Claus di Groningen. clarinetsFie è il proprietario di clarinetti, clarinetto basso, corno di bassetto e clarinetto contrabbasso.

Kagel è un gioco d’ombre, sia per l’aspetto visivo che sonoro. Sembra di essere costantemente immersi nel tentativo dello strumento di diventare il centro del brano, senza mai riuscirci, mentre il brano termina in una danza poetica.
Article 7 è stato composto per Fie Schouten nel 2012 ed è un brano per clarinetto basso e background soundtrack. Una lunga linea melodica in lenta ed infinita discesa nella quale lo strumento si fonde in modo lirico.
Contradictie IVa è stato scritto per Harry Sparnaay (insegnate di Fie Schouten). Dopo 12 anni senza essere eseguito, Fie Schouten decise di registrar il pezzo nel quale si esplora lo strumento in modo classico.
The short solo’s: Fie Schouten è impegnata nella realizzazione di un album con nuovi brevi brani per clarinetto basso solista. È un brano per intenditori, per professionisti che hanno bisogno di inserire un breve pezzo nei loro programmi o di suonare in situazioni miste, con altre forme d’arte – esposizioni, danze. È anche un brano per studenti che vogliano esplorare la musica contemporanea e per coloro vogliono affrontare lo studio dello strumento con brani brevi da di buona qualità. La maggior parte delle composizioni per strumento solo non sono lunghe e difficili da eseguire. Tra i brani presentati in programma Late Nite Radio – una sorta di improvvisazione eseguita con in sottofondo frammenti radiofonici e voci; Riassunto di Ig Henneman dove la sfida per il musicista sono gli intervalli impegnativi e i ritmi dalle influenze jazz. Infine una chicca: con l’organo storico, la bella Cathedral Pines di Friesen/Halley.

Iscritivi alla nostra newsletter

Verrai informato sugli eventi nella Chiesa di San Gregorio

Lascia un commento

Per favore rispondi alla domanda qui sotto (serve ad evitare lo spam) * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.